NOMOS e la Fondazione Giovanni Paolo II Legge Gelli Sistema Nazionale delle Linee Guida, genesi ed evoluzione della responsabilità professionale in sanità

//NOMOS e la Fondazione Giovanni Paolo II Legge Gelli Sistema Nazionale delle Linee Guida, genesi ed evoluzione della responsabilità professionale in sanità


6 luglio 2018
Fondazione di Ricerca e Cura “Giovanni Paolo II”
L. go Gemelli, 1 – 86100 Campobasso
Tel. 0874.3121 – www.fgos.it

Tra gli operatori e i manager della sanità e da parte dei decisori politici, si ha da qualche mese la percezione che la legge Gelli abbia una grande portata di innovazione. Ma quando si passa ad affrontare l’attuazione della legge, ci si rende subito conto che è in gioco una vera e propria rivoluzione per tutte le parti interessate: per le strutture sanitarie, le compagnie assicurative, gli operatori sanitari e ancora di più per i cittadini utenti. E’ quello che è emerso con forte evidenza nel convegno, e non solo dagli ampi e puntuali interventi del dott. Federico Gelli e del prof. Walter Ricciardi (Presidente dell’ISS).

Gli interventi, più che interpretare gli articoli della legge e i cambiamenti rispetto al decreto Balduzzi, hanno trattato le questioni relative all’attuazione della legge nelle strutture sanitarie, puntualizzando sui punti di forza e sulle difficoltà, sulle opportunità che si aprono.

Nel convegno si è respirato un clima di impegno nell’applicare la legge a tutti i livelli, in uno spirito di co-responsabilizzazione e solidarietà rispetto alle diverse componenti del rischio clinico: dal rischio coperto dalle raccomandazioni, al rischio connesso con l’implementazione delle raccomandazioni, fino al rischio residuo preso in carico dagli operatori sanitari nel vivo delle prestazioni cliniche ed assistenziali.

Aspetti centrali come le linee guida che sembravano competenza medica o infermieristica con la legge Gelli vanno prese in carico prima di tutto dalle strutture sanitarie.

Il Sistema Nazionale delle Linee Guida e l’apparato metodologico pubblicato sul portale dedicato hanno senz’altro avuto un peso importante rispetto alla responsabilità contrattuale ed extracontrattuale, ed in particolare per il salto di qualità delle evidenze scientifiche e del rigore scientifico, non più limitati alla qualità degli studi sperimentali e osservazionali, con l’inclusione di requisiti inerenti il coinvolgimento dei cittadini utenti pazienti, le risorse di vario tipo, il conflitto di interessi, la trasparenza e chiarezza espositiva.

Anche per facilitare la partecipazione a tale rivoluzione dell’accezione di evidenze scientifiche a supporto delle raccomandazioni, è stato distribuito lo studio di NOMOS Il ruolo delle linee guida nella nuova legislazione sulla responsabilità professionale.

Vai alla legge

SCARICA LA BROCHURE sull’attività che Nomos offre per le linee guida!

Con l’occasione del convegno, NOMOS diffonderà la pubblicazione sulla rivoluzione delle linee guida in Italia.

2018-07-11T13:56:37+00:00