corsi nomos on-line

FACILITATORE DEL RISK MANAGEMENT NELLE STRUTTURE RESIDENZIALI SOCIO-SANITARIE

 

Razionale

La sicurezza per i pazienti e la gestione del rischio clinico nei contesti di cura sono argomenti più che mai attuali e in continuo aggiornamento. La nuova normativa prevede, oltre a strumenti di rilevazione dei rischi e dei mancati incidenti, una adesione al modello organizzativo specifico della realtà in cui trova la sua applicazione; è fondamentale pertanto sviluppare conoscenze e competenze sul processo di gestione del rischio clinico in linea con le specificità e le reali esigenze delle strutture residenziali sociosanitarie. Considerando la specificità del contesto (territoriale) e dei rischi in ambito residenziale sociosanitario, è necessario definire e formare un profilo delle competenze dei Facilitatori che siano di supporto operativo nelle attività di Risk Management specifiche per il settore di riferimento.

In particolare il corso:

  1. È in fase di qualificazione da parte dell’Ente di certificazione delle competenze professionali e di formazione qualificata IMQ, come corso propedeutico alla certificazione del Facilitatore del risk management nelle strutture residenziali socio-sanitarie
  2. È in fase di accreditamento con 30 crediti.

Obiettivi

In accordo con il razionale, il Facilitatore del Risk Management nelle strutture residenziali sociosanitarie è portatore di messaggio e di cultura del rischio e in quanto tale sollecita gli operatori a segnalare.

Il profilo delle conoscenze e delle competenze obiettivo del corso è il seguente:

  • avere cognizione e consapevolezza dei rischi specifici delle strutture residenziali sociosanitarie
  • saper contribuire alla individuazione e valutazione dei rischi clinici
  • avere l’abilità nell’analisi degli eventi avversi e degli eventi sentinella utilizzando appropriati strumenti appropriati allo scopo
  • Avere consapevolezza del rischio infettivo. In merito alle ICA, acquisire le nozioni di base sulle misure di prevenzione e controllo e sulle epidemie in riferimento al contesto delle strutture residenziali sociosanitarie

Requisiti di accesso al corso

Il Corso è rivolto a coloro che intendano specializzare la propria formazione e le proprie competenze sui temi della gestione operativa del rischio in ambito sanitario extraospedaliero.

Possono avere accesso al corso Medici, Infermieri, Personale di Area tecnico-diagnostica, Personale OSS con esperienza lavorativa di almeno tre anni in strutture sanitarie.

Il Programma: Il percorso formativo è articolato per contenuti ed obiettivi secondo moduli ciascuno dei quali prevede materiale didattico e test di verifica dell’apprendimento che fanno parte dell’e-Book.

MODULO 1 – I RISCHI CLINICI SPECIFICI

Contenuti: Il Risk Management e la Gestione del Rischio Clinico Eventi avversi / “Near Misses” – Gli eventi sentinella – Rassegna degli strumenti di valutazione del rischio clinico – Valutazione dei rischi con HFMEA (Health Failure Mode and Effect Analysis) e relativa accettabilità – Il Piano annuale di risk managment

Materiale didattici: slide su “Risk Management e rischio clinico”, “Eventi avversi ed eventi sentinella”, “Rassegna degli strumenti di valutazione del rischio clinico”, “Valutazione del rischio clinico e relativa accettabilità”.

Obiettivi: conoscere i fattori di rischio sanitario e i rischi specifici del settore residenziale socio-sanitario.  Sapere individuale e valutare i rischi della struttura sanitaria nella quale si opera.

Test di verifica dell’apprendimento

Durata: 10 ore

MODULO 2 – STRUMENTI OPERATIVI DI GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO

Contenuti: La Medicina e l’Assistenza basate sulle evidenze – Le Linee guida e i protocolli – Valore giuridico delle Linee guida – Incidente Report – L’Audit clinico – La Root Analysis – L’igiene delle mani.

Materiale didattico: slide su “La Medicina e l’Assistenza basate sulle evidenze, le linee guida e i protocolli”, “Incidente report”, “Audit clinici e la Root Analysis”, “L’igiene delle mani”, “Piano annuale del rischio clinico”.

Obiettivi: Saper gestire operativamente il rischio clinico.

Test di verifica dell’apprendimento

Durata: 10 ore

MODULO 1 – I RISCHI CLINICI SPECIFICI

Contenuti: Il Risk Management e la Gestione del Rischio Clinico Eventi avversi / “Near Misses” – Gli eventi sentinella – Rassegna degli strumenti di valutazione del rischio clinico – Valutazione dei rischi con HFMEA (Health Failure Mode and Effect Analysis) e relativa accettabilità – Il Piano annuale di risk management.

Materiale didattici: slide su “Risk Management e rischio clinico”, “Eventi avversi ed eventi sentinella”, “Rassegna degli strumenti di valutazione del rischio clinico”, “Valutazione del rischio clinico e relativa accettabilità”.

Obiettivi: conoscere i fattori di rischio sanitario e i rischi specifici del settore residenziale socio-sanitario.  Sapere individuale e valutare i rischi della struttura sanitaria nella quale si opera

Test di verifica dell’apprendimento

Durata: 10 ore

Test di Verifica Finale

Metodologie formative

Il corso si svolge in autoapprendimento a distanza con il materiale didattico contenuto da un e-Book, composto di slide e dispense organizzate secondo il percorso formativo strutturato per moduli progressivi.

A fine modulo è disponibile sono disponibili test per l’autovalutazione intermedia, il cui esito non è vincolante per il prosieguo con i moduli successivi, dando anche la possibilità di ripetere i contenuti.

L’e-Book può essere fruito individualmente in tutta libertà dalla piattaforma FAD, senza vincoli di orari specifici e salvabile in formato pdf per una lettura tradizionale. Pertanto il discente ha la possibilità di ripetere la fruizione dei contenuti.

E’ disponibile una funzione di tutoraggio on-line che è di supporto all’apprendimento e di risposta a chiarimenti e quesiti posti dal discente. La funzione è fruibile tramite videoconferenza con alti standard di sicurezza delle informazioni e di affidabilità del servizio, individualmente e in modalità asincrona (entro 48 dalla richiesta) in modo da permettere di conciliare formazione e impegno professionale.

Il discente può accedere alla videoconferenza dai propri sistemi informatici e da sistemi mobili come smartphone e tablet, richiedendo al tutor la sua disponibilità senza vincoli di orari, di numero e di durata degli accessi, entro 5 ore complessive e mediante prenotazione con appuntamento fissato entro 48 ore.

Si possono condividere sullo schermo file documentali e registrare gli incontri di tutoraggio in modo che possano essere sempre a disposizione del discente nel caso avesse bisogno di approfondire le indicazioni del tutor.

E’ previsto un test finale per la verifica dell’apprendimento secondo gli standard Agenas.

Il Docente/Tutor

E’ un medico con esperienza di almeno triennale nella direzione sanitaria e nel risk management delle strutture sanitarie e sociosanitarie.

Infermiere con esperienza in attività di risk management almeno quinquennale nelle strutture residenziali sociosanitarie.

E’ un formatore con esperienza almeno quinquennale nella consulenza e nel risk management delle strutture sanitarie e sociosanitarie.

Verifiche intermedie e finale

La verifiche di apprendimento intermedie di fine modulo avverranno mediante test a risposte chiuse delle quali soltanto una è quella giusta.

L’esame finale avverrà con la somministrazione di test con 90 domande chiuse secondo lo standard Agenas per i Provider ECM.

Attestati

Al termine del corso verranno rilasciati l’attestato di frequenza.

Nel caso di superamento dell’80% delle domande del test di valutazione finale l’attestato di superamento del corso ed inoltre al personale sanitario la certificazione dei 30 crediti.

Prezzo

L’importo richiesto a partecipante è di € 400,00 oltre iva di legge.

Richiedi informazione sul corso

Avendo preso visione della Privacy Policy autorizzo il trattamento dei miei dati per finalità di marketing per ricevere il contenuto richiesto e altre informazioni commerciali sui prodotti e servizi Nomos Srl., anche via email, contatti telefonici e con modalità automatizzate.